Novembre, 2021

Questo è uno spettacolo che si ripete


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, bool given in /home/customer/www/teatroditirammu.it/public_html/wp-content/plugins/eventON/includes/calendar/class-calendar-event-structure.php on line 61

05Nov21:00Piccolo Fioredi Salvo Rinaudo ed Elisa Parrinello - con Rosario Terranova - Regia di Elisa ParrinelloPiazza S. Francesco di Paola, 18, 90138 Palermo PA

Dettagli Spettacolo

Venerdì 5 e sabato 6 novembre

ore 21.00

Domenica 7 novembre

ore 18.30

“Teatro Monsù presso Planetario Villa Filippina”

Biglietti: 10 € Adulti, 8 € Under 18 (esclusa prevendita)


Piccolo Fiore

di Salvo Rinaudo ed Elisa Parrinello

con Rosario Terranova

Regia di Elisa Parrinello

Produzione Ditirammu


La storia di Fiorenzo Lo Piccolo è una di quelle storie che toccano l’intimità di molti artisti che iniziano a fare i conti con la propria esistenza, tra rinunce e sacrifici, molto spesso non ricambiati.
Fiorenzo da ragazzo sognava di diventare un grande attore; da bambino lo chiamavano “Piccolo fiore” per via della sua statura; cantava, ballava e recitava davanti ai propri familiari che storcevano il naso alle esibizioni esilaranti di un giovane con aspettative poco realistiche. All’inizio i genitori si divertono ma subito dopo cominciano a mostrare un certo imbarazzo per quel figlio che ostenta con forza le sue capacità di artista insieme alle sue ambizioni, cosa che viene interpretata prima come un capriccio adolescenziale e poi come ossessione. Ma Fiorenzo proprio non riesce ad abbandonare il suo sogno, e si avventura nella grande giungla dei provini, del mondo teatrale in continua evoluzione, quello del cinema e soprattutto si scontra col disagio dei casting director che a volte lo indispongono, scoraggiandolo ancora di più.
Dopo anni di piccoli successi e traversie, Fiorenzo sceglie la via più breve e sofferta. Inizia così un racconto reale e psichico al contempo, che vuole far riflettere, sorridere, che brama una protezione meritocratica senza il continuo timore che il mestiere “d’artista” non abbia un posto considerevole in questa vita, passando sempre all’ultimo posto tra le priorità.
Fiorenzo racconterà tra sorrisi e lacrime, canzoni della sua infanzia la sua vita vissuta, intrattenendo un pubblico immaginario e amorevole forse, che lo accompagnerà fino all’ultimo respiro.

Leggi Ancora

X