Dicembre, 2021


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, bool given in /home/customer/www/teatroditirammu.it/public_html/wp-content/plugins/eventON/includes/calendar/class-calendar-event-structure.php on line 61

27Dic21:00Ninnarò, il presepe raccontatoDi Vito Parrinello, Rosa Mistretta, Elisa ParrinelloSPETTACOLO ANNULLATOTeatro Ditirammu - Via Torremuzza, 6, 90133 Palermo PA

Dettagli Spettacolo

SPETTACOLO DI GIORNO 27 DICEMBRE 2021 ANNULLATO

In considerazione dell’aumento significativo del numero di contagi da Covid-19 a Palermo il Teatro Ditirammu, in via precauzionale, comunica l’annullamento degli spettacoli Ninnarò (in programma per lunedì 27) e “Nicù – Il canto di Natale”, in cartellone per il 28, 29 e 30 dicembre.
I possessori dei biglietti saranno quanto prima contattati per procedere al rimborso di quanto dovuto.

Cordiali saluti, la direzione


Sabato 25, domenica 26, lunedì 27 dicembre

Ore 21,00

Teatro Ditirammu

Biglietti: 6 € Adulti, 4 € Under 12, 2€ Under 6 (esclusa prevendita)


Ninnarò, il presepe raccontato

Di Vito Parrinello, Rosa Mistretta, Elisa Parrinello

Con Gigi Borruso, Elisa Parrinello, Giovanni Parrinello, Rosalia Raffa, Massimo Vella, Giacco Pojero, Nico Podix, Francesca Picone, Aldo Vesco, Noa Blasini

Produzione Ditirammu


Canto Ninnarò, il Presepe raccontato è un rito in forma teatrale scritto da Vito Parrinello dopo studi tratti da alcune ricerche “sul campo” effettuate dagli antropologi Antonino Buttitta e Elsa Guggino. La rappresentazione illustra con racconti, canti e musiche, la storia di Gesù, ripercorrendo i nove giorni che precedono la nascita, chiamati Novena; ogni giornata è scandita dall’accensione di una candela da parte di Turidduzzu; momento centrale dello spettacolo è la rievocazione con il teatro delle ombre, del viaggio da Nazareth verso Betlemme, di Giuseppe e Maria e della nascita di Gesù, che si conclude con l’arrivo alla stalla dei Re Magi. Dopo il teatro delle ombre e i festeggiamenti per la nascita lo spettacolo termina con un’antica ninna della tradizione popolare: il contastorie porge le candele precedentemente accese ai musicisti. Alla fine della ninna, tutti insieme spengono i ceri per non disturbare il sonno di Gesù bambino. Questa stessa ninna, apre lo spettacolo Martorio, di produzione sempre della Compagnia Ditirammu, che racconta la passione, la morte e la resurrezione di Gesù Cristo, in un’ideale “seconda parte” di religiosità popolare.

 

Leggi Ancora

X